ARCHIVIO FIORAVANTI
ONLINE

Armi medievali dal lago Armi medievali dal lago Il relitto di Punta Zingara Il relitto di Punta Zingara

IN PUBBLICAZIONE
Il Gran CarroLe piroghe del lago di BolsenaArcheologia subacquea

Centro Ricerche Associazione Scuola Sub del Lago di Bolsena LA STORIA IN FONDO AL LAGO

ARMI MEDIEVALI DAL LAGO DI BOLSENA

Archeologia subacquea

 

L'isola Martana

Particolarmente interessante è la storia dell’isola Martana, oggi è un piccolo scoglio deserto nella parte settentrionale del lago di Bolsena la cui formazione si deve ad una delle ultime eruzioni subacquee, (Surtseyana), avvenuta circa 132.000 anni fa.
Era, nel medioevo tra il IX ed il XIV secolo, sede di una numerosa comunità laica e monastica. Ma la sua notorietà nasce molto prima quando Teodato, nipote di Teodorico re dei Goti, feceISOLA MARTANA erigere sulla sua sommità una meravigliosa villa che serviva, oltre che per la difesa della popolazione, anche  << come luogo dove mettere al riparo i tesori che andava rubacchiando nelle sue terre di Toscana>>. La leggenda vuole che qui si consumò la tragedia di Amalasunta: << … giunti in qualche tratto di quella strada lungo il lago a qualche chilometro da Bolsena il colpo fu fatto: Amalasunta, strappata alla carrozza o al cavallo, trascinata e sospinta in barca, fu portata nell’asprezza dell’isola Martana, dove ebbe esilio e morte>> (da A. Tarquini, l’isola di Amalasunta)

 

Pesca medievale

 

Una comunità di pescatori

Intorno all’VIII secolo una cospicua comunità di pescatori si insediò sull’isola Martana con case e peschiere dominate dal monastero benedettino di Santo Stefano in insula Martana.
Gli intensi scambi commerciali che questa comunità intraprendeva con le terre costiere avevano indotto a costruire, nel tratto di costa tra  Montefiascone e Marta, un porto denominato Pretagna. Di questo porto a tutt’oggi non si conosce l’ubicazione  ma, soltanto il suo corrispettivo, notevolmente più piccolo situato sulla costa sud dell’isola Martana. Antico Porto isola martanaQui infatti sono stati individuati e rilevati i resti di un porticciolo che consistono in un tratto di molo ad “L” e in una banchina costiera a pochi centimetri sotto il livello attuale del lago. L’apertura del porto è di circa 8 metri ed è situata tra due frangiflutti dalla forma semicircolare realizzati con pietrame informe.
L’importanza del porto di Pretagna ci viene addirittura tramandata da fonti scritte dove si fa riferimento all’edificazione di una torre posta a sua difesa in un periodo storico, quello medievale, in cui si passava con estrema facilità da una sovranità all’altra.antico porto isola Martana L’intensa attività, basata esclusivamente sulla pesca che la comunità intraprendeva nelle acque dell’isola Martana, aveva un ruolo ed un’importanza fondamentale, come il resto del lago, nell’economia di questa regione; ciò è testimoniato dalle continue lotte per i diritti di pesca fra le città di Orvieto, Viterbo, Montefiascone e la Chiesa.

 

1 2 3 4 5 6 7

Newsletter

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla Newsletter

 

 

Associazione S.S.B.


    Face book Rss


  • Pensieri
    Sappiamo bene che cio' che facciamo
    non e' altro che una goccia
    nell'oceano ...
    Ma se questa goccia non ci fosse
    all'oceano mancherebbe ...


  • La difficoltà attira l'uomo di carattere, perché affrontandola si realizza.