ARCHIVIO FIORAVANTI
ONLINE

Armi medievali dal lago Armi medievali dal lago Il relitto di Punta Zingara Il relitto di Punta Zingara

IN PUBBLICAZIONE
Il Gran CarroLe piroghe del lago di BolsenaArcheologia subacquea

Centro Ricerche Associazione Scuola Sub del Lago di Bolsena LA STORIA IN FONDO AL LAGO

ARMI MEDIEVALI DAL LAGO DI BOLSENA

Archeologia subacquea

 

Una scoperta entusiasmante

Dopo diversi giorni di lavoro, finalmente una scoperta entusiasmante, nel settore E2 a circa 60 metri ad ovest di questo apprestamento per la pesca,  un nostro operatore Massimo Circi trova un’ascia da battaglia in ferro.
Questa scoperta è stata uno stimolo per il gruppo, archeologia subacqueache ora prolunga i suoi tempi d’immersione fino a 180 minuti. Un vero stress per tutti considerando l’ambiente di lavoro, ma questa fatica viene nuovamente premiata. Infatti  un altro nostro operatore dell’epoca Davide Padovan fece un ritrovamento eccezionale: una brocca medievale, un’altra ascia da guerra ed un elmo.
Si tratta di una brocchetta medievale in ceramica acroma con invetriatura e becco trilobato, due asce da guerra del VI, VII secolo definite “barbuta” e di un elmo, una celata all’italiana del XV, XVI secolo. La prima delle asce rinvenute presenta una lama allungata verso il basso con taglio ricurvo e nuca a martello. Il foro per l’immanicatura è a sezione ovale. La seconda ascia è  tipologicamente identica alla prima, di dimensioni più piccole e non presenta la nuca a martello. Il foro dell’immanicatura qui è a sezione quasi rettangolare. In entrambi i casi all’interno dei fori dell’immanicatura si  è conservato il legno del manico che dalle analisi è risultato essere acero. Queste asce da combattimento sono di tradizione germanica ed il loro utilizzo venne introdotto proprioBrocca trilobata da queste popolazioni nell’alto medioevo. Durante tutto il medioevo le asce da battaglia vennero utilizzate in maniera diversa a seconda delle tradizioni e delle tecniche di combattimento adottate volta per volta. Queste potevano essere usate sia come arma da lancio sia come arma da combattimento a corta distanza. Le asce da lancio, impiegate soprattutto durante l’alto medioevo, erano munite di un manico piuttosto corto, circa 40 cm, che era più adatto a dare all’arma un buon assetto durante la rotazione che seguiva il suo lancio. Grandi utilizzatori di quest’arma furono i Franchi tanto che nelle fonti storiche quest’arma viene spesso ricordata come francisca. In Italia  nel corso dell’alto medioevo le asce da guerra vennero usate sia dai Goti sia dai Longobardi.

 


 

1 2 3 4 5 6 7

Newsletter

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla Newsletter

 

 

Associazione S.S.B.


    Face book Rss


  • Pensieri
    Sappiamo bene che cio' che facciamo
    non e' altro che una goccia
    nell'oceano ...
    Ma se questa goccia non ci fosse
    all'oceano mancherebbe ...


  • La difficoltà attira l'uomo di carattere, perché affrontandola si realizza.